Il paradigma dell’efficienza energetica rimanda a un insieme di tecnologie, prodotti, servizi e modelli che, nel loro insieme, possono influenzare positivamente la trasformazione ecologica del Paese, guidandolo verso gli obiettivi di ecosostenibilità indicati dall’UE.

All’interno di questo corpus strategico, è possibile distinguere due approcci:

  • da una parte, l’attenzione al risparmio energetico nei settori TLC e ICT (Green ICT);
  • dall’altra, il contributo delle ICT nell’abilitare l’efficienza energetica in altri settori (ICT for Green).

I possibili ambiti di intervento vanno dallo sviluppo delle cosiddette smart grid per il raggiungimento degli obiettivi di efficienza energetica, alla riflessione sui costi/benefici associati all’impiego delle fonti rinnovabili; dalle sfide che gli Operatori di TLC sono chiamati ad affrontare per raggiungere gli obiettivi di riduzione delle emissioni di CO2 nel proprio comparto, all’evoluzione delle cosiddette smart city: scenari in cui persone e oggetti saranno sempre più interconnessi e in grado di soddisfare le proprie esigenze – di studio, di lavoro, di accesso ai servizi, di socialità – per via telematica.

Progetti

Progetti conclusi

  • (Energy Distribution Infrastructure for Ssl Operative Networks)
    Programma per la Competitività e l’Innovazione

  • (Towards Real Energy-efficient Network Design)
    VII Programma Quadro 

Approfondimenti

Al fine di stimolare la riflessione attorno ad alcune questioni di carattere economico e regolamentare, FUB ha realizzato il documento “Green ICT. Mercato elettrico e telecomunicazioni”, una sintesi delle best practice già sperimentate in Italia e in Europa e dei profili normativi emergenti.

La Fondazione è membro di RES4MED - Renewable Energy Solutions for the Mediterranean, associazione no profit la cui mission è di contribuire all’accelerazione dell’utilizzo delle fonti rinnovabili e al rinforzo delle relative infrastrutture elettriche nel Mediterraneo e nei Balcani.

Si tratta di un’iniziativa internazionale che coinvolge le competenze di eccellenza operanti in Italia, in dialogo con le principali iniziative regionali in corso (network of networks).

In questo contesto, FUB mette a disposizione il proprio know-how nel settore ICT e fornisce il proprio supporto tecnico per l’ottimizzazione degli aspetti di efficienza e sicurezza nella realizzazione di nuovi impianti di produzione energetica.

FUB è anche impegnata nel Programma Congiunto su Smart Cities nella European Energy Research Alliance, in particolare focalizzata sui sotto programmi "Smart Grid" e "Urban energy networks".

La Fondazione ha inoltre avviato una collaborazione con CESI nell’ambito della progettazione e implementazione di infrastrutture energetiche, anche al fine di valutare possibili opportunità di compartecipazione a iniziative europee ed extraeuropee.