Il laboratorio FUB di TV digitale

Dal 2004 è operativo in FUB un Laboratorio di TV digitale in grado di realizzare l’intera “catena del valore” della televisione digitale: generazione, trattamento e messa in onda di programmi e servizi.

Il laboratorio risponde ai seguenti obiettivi generali:

  • disporre di un presidio scientifico-sperimentale del processo di convergenza tra televisione digitale terrestre, via cavo e via satellite (a livello di ricevitori e di piattaforme) e del processo di introduzione di nuove tecniche DVB, IP e HDTV;
  • dare supporto tecnologico ai fornitori di contenuti audiovisivi e agli operatori televisivi locali;
  • dare supporto tecnologico agli sviluppatori di servizi di trattamento/analisi contenuti audio/video e di servizi interattivi;
  • fornire servizi di test di conformità per sistemi e apparati di ricezione;
  • effettuare test e valutazioni di prestazioni per applicazioni interattive.

Il laboratorio FUB di TV digitale comprende apparati per:

  • la ricezione del segnale televisivo DVB-T, DVB-H e DVB-S: sistema SMATV (Satellite Master Antenna TV);
  • il trattamento del segnale televisivo DVB-T e DVB-H (programmi e servizi) a livello di transport stream (TS): multiplex, application server, recorder/player;
  • la trasmissione del segnale televisivo DVB-T e DVB–H: modulatori DVB, trasmettitori RF nelle bande VHF/UHF e un generatore di test;
  • la demodulazione del segnale televisivo DVB-T e DVB–H: demodulatore DVB;
  • la misura, il monitoraggio e l’analisi del segnale televisivo DVB-T e DVB-H: misuratore di campo e analizzatore di TS;
  • la generazione di flussi A/V MPEG2: encoder MPEG2.

Attualmente, il Laboratorio di TV digitale è dedicato alle attività del Progetto Classificazione dei decodificatori per la ricezione dei programmi televisivi in tecnica digitale