Refarming 2
Piano di riorganizzazione della banda GSM a 900 ed a 1800 MHz

 

Programma di finanziamento
(e relativo sottoprogramma)
Convenzione tra Fondazione Ugo Bordoni e Operatori su incarico del MiSE
Durata
1 giugno 2014 - 01 marzo 2017
Partecipanti

Fondazione Ugo Bordoni
MISE
Gestori GSM (TIM, Vodafone, WIND)

 

L’impatto del Progetto è relativo alla tutela degli utenti solo GSM attraverso la verifica sperimentale che la riduzione delle risorse frequenziali riservate al sistema GSM in seguito al refarming non comporti una degradazione inaccettabile della qualità dei terminali d’utente o dei dispositivi (ad es. M2M) in grado di operare solamente sul sistema GSM. Un altro aspetto di interesse per le istituzioni (Mise, Agcom) è l’analisi dell’uso delle bande GSM per una stima attuale e una previsione futura del mercato GSM Retail.

L’attività è svolta nell’ambito di un apposito Tavolo Tecnico istituito dal Mise a cui partecipano, oltre al Mise e a FUB, anche gli operatori radiomobili che utilizzano le bande GSM.
Le verifiche della qualità GSM prevedono metodologie di valutazione differenziate e indipendenti per il refarming a 900 e a 1800 MHz. I parametri di qualità sono la probabilità di blocco e la probabilità di caduta di una chiamata, misurati attraverso l’uso congiunto dei contatori di rete forniti dagli operatori e di misure puntuali effettuate da FUB.
In seguito al progressivo sviluppo del refarming GSM è stato necessario aggiornare i criteri di scelta e le metodologie di valutazione della qualità GSM per tener conto di scenari più complessi, quali, ad esempio, il refarming sia a 900 MHz che a 1800 MHz nella stessa area geografica o il refarming a 1800 MHz su doppia portante.
Un altro tema affrontato nell’ambito dell’evoluzione d’uso delle tecnologie cellulari è l’analisi del mercato GSM Retail. A tal fine, è stato predisposto da FUB un questionario che è stato sottoposto ai diversi operatori che partecipano al Tavolo Tecnico. I dati sia sulle reti mobili che sulle reti M2M su cui sono state svolte le elaborazioni sono stati principalmente forniti dagli operatori ed integrati con dati reperiti da fonti ufficiali e disponibili sul web (ad esempio dati Agcom).
FUB ha elaborato un modello rigoroso e complesso per le analisi dei dati che consente di effettuare stime attuali e future dell’andamento del mercato GSM Retail sia per apparati mobili che per quelli relativi al mercato M2M.