Transizione alla TV digitale

Valutazione e pianificazione di reti di diffusione televisiva per il supporto alle operazioni di switch-off e post switch-off

Programma di finanziamento 
(e relativo sottoprogramma)
Convenzione del 21 luglio 2011 con il Ministero dello sviluppo economico nell’ambito degli interventi finanziati con il “Fondo per il passaggio al digitale”
Durata 1 gennaio 2012 - 31 dicembre 2012
Partecipanti Fondazione Ugo Bordoni

Al fine di coadiuvare le operazioni di gestione dello switch off, FUB ha messo a punto procedure software in grado di valutare le aree di servizio e di copertura delle emittenti e dei singoli impianti.

Per quanto riguarda la transizione di un'intera Area Tecnica, le procedure di calcolo sono applicate su un'area più grande che include l'Area Tecnica, in modo da poter valutare anche eventuali effetti "di bordo" della transizione al digitale. L'area di simulazione viene suddivisa in pixel di dimensione fissa ai quali, mediante apposite procedure di elaborazione dei dati, vengono associati i corrispondenti dati demografici (popolazione residente), geografici, fisici e amministrativi (altitudine, comune, provincia). Sono quindi individuati gli impianti che possono produrre valori di campo significativi, anche solo come interferenza, su almeno un pixel dell'Area Tecnica, quindi si procede alla valutazione della propagazione tra ogni impianto e ogni pixel.

I calcoli di propagazione, effettuati secondo il modello proposto nelle raccomandazioni ITU-R 526 o ITU-R 1812, producono valori che sono inseriti in un apposito database relativo a ogni Area Tecnica. Questi dati sono quindi sono elaborati, unitamente ai valori di potenza trasmessa ottenibili dai diagrammi di anttenna di ogni impianto, al fine di stimare il campo ricevuto in ogni pixel. I valori di campo sono in seguito processati secondo i modelli previsti per i sistemi di broadcast televisivo per determinare il livello di servizio in ogni singolo pixel e per ogni canale.

A partire da questi dati complessivi, è possibile ottenere una serie di parametri aggregati che risultano significativi per il processo di assegnazione delle frequenze. Le valutazioni di copertura e servizio televisivo sono anche fruibili attraverso stampe georeferenziate, visualizzabili su cartine geografiche.

Le procedure realizzate sono particolarmente efficienti e flessibili e permettono di adattarsi alle varie situazioni presenti sul territorio nazionale. Una volta terminate le operazioni di switch-off, queste valutazioni sono di supporto a tutte le operazioni di modifica e aggiornamento delle reti digitali. Inoltre, esse permettono di testare qualsiasi ipotesi di pianificazione e aggregazione delle reti, agevolando le attività del MISE in questo riguardo.