TV++
Tv, Internet e Mobile Media

 

Programma di finanziamento
(e relativo sottoprogramma)
Convenzione tra la Fondazione Ugo Bordoni e l’Istituto Superiore delle Comunicazioni e delle Tecnologie dell'Informazione (ISCOM) del Ministero dello Sviluppo economico - Dipartimento Comunicazioni  
Durata 1 gennaio 2010 – 31 dicembre 2011
Partecipanti

Fondazione Ugo Bordoni
Istituto Superiore delle Comunicazioni e delle Tecnologie dell'Informazione (ISCOM)
Facoltà di Scienze della comunicazione dell'Università di Roma "La Sapienza"

TV++ si colloca in uno scenario di convergenza tra piattaforme tecnologiche (televisione, Internet, dispositivi mobili di ultima generazione) che erogano informazioni di interesse per l’utente domestico. Non si tratta solo dell’evoluzione dei singoli dispositivi, ma anche dei comportamenti di consumo degli utenti e dei modelli di business degli attori del settore. In quest’ottica il progetto è stato articolato in 3 principali direttrici d’indagine, ciascuna focalizzata su un particolare aspetto tecnologico.

La prima linea di indagine (Parte A) ha come oggetto le piattaforme TV abilitate a Internet, di seguito indicate come piattaforme TV-IE (dove IE è l’acronimo di “Internet Enabled”). Si tratta di piattaforme tecnologiche che presuppongono una connessione always-on e a larga banda su rete fissa per offrire la fruizione di contenuti e servizi web sia sullo schermo dell’apparecchio TV principale di casa sia su uno schermo “secondario”, senza l’intermediazione di un personal computer. Tra le più diffuse piattaforme abilitate a Internet troviamo: Consolle di Video Gioco, Set Top Box specializzati, DVD/BluRay Player e i più recenti televisori con connessione diretta a Internet. L’obiettivo è quello di acquisire lo stato dell’arte della tecnologia, di valutarne la funzionalità e l’User Experience e di acquisire gli standard di sviluppo.

La seconda linea (Parte B) ha come oggetto la “sentiment analysis” su blog e microblog dedicati alle trasmissioni televisive italiane, dove per sentiment analysis si intende l’applicazione delle metodologie per il rilevamento delle opinioni espresse dagli utenti del web. L’obiettivo è quello di acquisire lo stato dell’arte e di sviluppare un prototipo innovativo per la rilevazione automatica e la valutazione delle opinioni.

La terza linea (Parte C) consiste nello studio delle possibili interazioni tra piattaforme TV tradizionali e i dispositivi mobili di ultima generazione (Smartphone, Tablet), con l’obiettivo di acquisire lo stato dell’arte tecnologico e di sviluppare e valutare le applicazioni in grado di migliorare l’esperienza televisiva.

Le attività del progetto hanno lo scopo di individuare azioni concrete per l’attuazione degli obiettivi perseguiti dall’Agenda Digitale Europea, all’interno del pilastro “Standard e interoperabilità”.

La numerosità e l’eterogeneità dei dispositivi e delle piattaforme che ruotano attorno alla nuova tv non deve impedire l’interoperabilità dei servizi, la portabilità dei contenuti personali, l’espansione del mercato.

La conoscenza degli effettivi comportamenti di consumo degli utenti sulle televisioni connesse, la corretta valutazione della qualità dell’esperienza che viene abilitata e dell’usabilità delle interfacce disponibili può opportunamente supportare le aziende produttrici interessate a una progettazione centrata sull’utente, i consumatori che vogliono essere consapevoli, informati e tutelati, e le istituzioni che sono chiamate a governare un sistema in tumultuosa evoluzione.

Al progetto TV++ ha fatto seguito il progetto TV++ II, centrato sulle attività della seconda linea d'indagine (parte B).