VI meeting TG4 CEPT

Passerini C.
Fondazione Ugo Bordoni
19/12/2007

 

Bologna ha ospitato, dal 10 al 13 dicembre 2007, il sesto meeting del TG4 CEPT. Il mandato del Gruppo Tecnico 4 è quello di individuare le strategie per uniformare l’uso del digital dividend a livello continentale. Ha origini immediatamente successive alla conclusione dei lavori della Regional Radiocommunication Conference del 2006 (RRC06), che ha portato alla sigla, da parte degli stati membri ITU appartenenti alla Regione 1, dell’Accordo di Ginevra (GE06). Il GE06 ridisegna al 2015 lo stato della radiodiffusione terrestre televisiva e sonora, fissando le regole per introdurre in modo non frammentario la tecnologia digitale di diffusione dei segnali video ed audio.

I temi in discussione durante le quattro giornate di incontro sono stati:

  • il proseguimento sui lavori di definizione della “Technical Roadmap” per ottimizzare lo sfruttamento del digital dividend;
  • la finalizzazione del cosiddetto “Report B”;
  • l’introduzione del cosiddetto “Report C”.

Il meeting di Bologna, il primo dopo la conclusione della Conferenza Mondiale delle Radiocomunicazioni ( WRC07, tenutasi a Ginevra dal 22 ottobre al 16 novembre), ha costituito un banco di prova per verificare se le prospettive europee risultassero modificate da quanto deciso durante le quattro settimane di Ginevra, oltre ad offrire la possibilità agli stakeholder italiani di prendere confidenza tanto con il tema affrontato quanto con l’approccio procedurale con cui la strategia viene messa a punto.

È importante ricordare che la WRC07 ha stabilito che la parte superiore della banda UHF, da 790 a 862 MHz, sarà destinata con allocazione primaria, a partire dal 2015, al mobile, con la finalità di introdurre le tecnologie IMT. Quindi, quanto presentato nel mandato della Commissione per il TG4, si è manifestato piuttosto come un punto di arrivo del processo di evoluzione tecnologico nel campo delle comunicazioni che come un tema di studio nel senso di un possibile impiego del dividendo digitale. Il TG4, constatata la sostanziale convergenza tra quanto deciso dalla WRC07 e quanto prodotto come rapporto alla Commissione Europea nei mesi passati, ha ripreso quindi, con rinnovato vigore, il suo cammino lungo il percorso di completamento degli studi.

In particolare, il tema della finalizzazione del documento supplementare al Report B, è stato concluso positivamente. Il Report B doveva indicare se esistevano, all’interno del framework definito dall’Accordo di GE06, gli spazi per individuare una sotto banda comune europea all’interno della quale implementare i servizi mobili. Il documento supplementare, ha evidenziato come, nel panorama definito dal Report B, ossia della possibilità di sfruttare la flessibilità intrinseca di GE06 per introdurre una tale sotto banda su base strettamente nazionale tra le frequenze 798-862 MHz, esiste la necessità di approfondire alcuni specifici studi di compatibilità. Ciò in ragione della mancata considerazione di effetti interferenziali verso i sistemi televisivi, causati dall’uso, in bande adiacenti, di sistemi che impiegano tecnologie diverse. In sostanza, il documento supplementare al Report B ha evidenziato la necessità di introdurre cautele nel coordinamento internazionale nel caso in cui una nazione impieghi per il broadcasting televisivo la sotto banda individuata ed una nazione confinante radioelettricamente la impieghi per il servizio mobile.

Il Report C è stato definito nelle sue caratteristiche di massima. Il mandato della Commissione invita il TG4 a discutere delle possibili armonizzazioni a livello continentali dei servizi che possono essere introdotti nei cosiddetti “white-spots”, ossia nelle aree in cui si evidenzi che la pianificazione di GE06 ha avuto come risultato la realizzazione di situazioni di basso livello interferenziale su alcuni canali. Questo tema sarà approfondito nei prossimi due meeting: soprattutto sarà necessario chiarire alla luce delle indicazioni date dal Report B il significato che si può effettivamente dare alla definizione (chiara in presenza di un unico servizio che occupa una data banda) di “white-spot”.

I prossimi incontri del TG4 si terranno a Lisbona e a Kristiansand, rispettivamente a febbraio e a marzo 2008.