Salta al contenuto principale
 
Progetto
RSE Cybersecurity 2016
Ricerca sul Sistema Energetico – Cybersecurity – Attività 2016
Concluso
Committenza
RSE – Ricerca Sistema Elettrico
Obiettivi

Analizzare il contributo e l’impatto della sicurezza ICT in casi d’uso DR del contesto Smart Grid.

Impatto

Lo studio e l’applicazione dei protocolli definiti in ambito DR in specifici casi d’uso consente di verificare il soddisfacimento dei requisiti di sicurezza definibili per tali casi nonché di valutare l’impatto della sicurezza sulle prestazioni con le quali è possibile offrire i relativi servizi. Ciò al fine di verificare se è possibile offrire tali servizi nei casi considerati con i livelli di sicurezza e prestazionali richiesti.

Descrizione

Il Progetto si inquadra nel contesto della collaborazione avviata con RSE nel 2015, finalizzata a svolgere attività di ricerca nel settore energetico per ciò che concerne gli aspetti relativi alla sicurezza ICT. Tali aspetti vengono in particolare analizzati nell’ambito delle tecnologie di Demand Response (DR) utilizzabili nelle smart grid per evitare squilibri nel bilanciamento tra domanda e offerta di energia. Ciò al fine sia di evitare pericolose situazioni di black-out sia di acquisire energia a prezzi più bassi e di consentire così l’applicazione di tariffe più convenienti all’utente finale. Utilizzando opportuni dispositivi (Aggregatore, EMG/CEM) in grado di comunicare tra loro, possono essere inviati all’utenza incentivi economici, non solo per distribuire i consumi su fasce orarie non critiche, bensì anche, qualora ne abbia la capacità, per indurre l’utenza a immettere energia sulla rete nelle fasce orarie critiche (energia prodotta, ad esempio, da impianti fotovoltaici domestici). Il dispositivo installato presso l’utente e opportunamente programmato da quest’ultimo provvede poi ad accettare o meno l’offerta e a regolare di conseguenza, in caso di accettazione, i consumi o la produzione di energia. Le comunicazioni tra i dispositivi utilizzati nel DR sono in parte veicolate su rete pubblica e prevedono lo scambio di informazioni che devono essere protette dal punto di vista sia dell’integrità sia della riservatezza, ad esempio per tutelare la privacy dell’utente relativamente ai propri consumi di energia elettrica. Conseguentemente devono essere utilizzati protocolli di comunicazione in grado di offrire tale protezione. Il Progetto mira ad analizzare tali protocolli dal punto di vista della sicurezza ICT, a definirne le modalità di utilizzo in specifici contesti applicativi, ad individuare potenziali criticità e a fornire indicazioni circa eventuali verifiche del livello di sicurezza di dispositivi/sistemi reali. Rientra tra gli obiettivi del Progetto anche l’analisi dell’impatto delle tecniche di protezione previste nei protocolli DR sui ritardi temporali con i quali vengono scambiati i dati.

Competenze