Salta al contenuto principale

Ricerca

Immagine Ricerca

La Fondazione Ugo Bordoni conduce attività di ricerca nel campo delle telecomunicazioni e dell’ICT in collaborazione con Istituzioni, Università, enti di ricerca nazionali e internazionali. Tra i propri obiettivi statutari, la FUB ha infatti quello di finanziare parte della propria attività di ricerca con progetti a questa dedicati, anche attraverso la partnership con altri enti scientifici, al fine di favorire l’acquisizione di nuove conoscenze utili a coltivare competenze allo stato dell’arte, in linea con le rapide evoluzioni dell’ICT.

 

Le attività di ricerca sono radicate negli approfondimenti scientifici contenuti in progetti e attività in corso, con lo scopo di presidiare temi all’avanguardia e di frontiera che troveranno impiego nella predisposizione e nell’esercizio di servizi digitali.

 

Tra gli strumenti utili a favorire l’acquisizione di progetti di questo tipo, ci sono i bandi per il finanziamento pubblico di progetti di ricerca applicata e di innovazione ICT. A tal riguardo la FUB svolge attività costante di scouting circa le opportunità di finanziamento pubblico con bandi europei, nazionali e regionali, anche in sinergia con organismi italiani ed europei che possano aumentare le opportunità di beneficiare di tali finanziamenti.

 

In quest’ottica, la FUB ha recentemente siglato un protocollo di intesa con la Fondazione Bruno Kessler per l’ideazione e l’acquisizione di finanziamenti per progetti di ricerca e innovazione sui temi delle reti di telecomunicazioni 5G, della sicurezza informatica, delle tecnologie blockchain e dell’intelligenza artificiale.

 

La Fondazione ha intessuto nel corso degli anni un prezioso network di relazioni istituzionali e scientifiche, anche al fine di rafforzare le proprie competenze tecnico-scientifiche, le partnership di progetto e la propria riconoscibilità pubblica. Oltre alla partecipazione - spesso su mandato ministeriale - ad organismi tecnici nazionali e internazionali, la rete di relazioni tecniche si estende anche a gruppi di interesse industriali e a gruppi di lavoro connessi con programmi di ricerca europei.