Salta al contenuto principale
 

Azione COST IRACON

In data 26 gennaio 2016 l'Italia ha firmato il Memorandum of Understanding della COST Action CA15104 - Inclusive Radio Communication Networks for 5G and beyond (IRACON), che partirà il 22 marzo 2016 per concludersi il 21 marzo 2020, e che rappresenta la continuazione di una serie di Azioni COST riguardanti le comunicazioni mobili.

Proseguendo in una tradizione ormai ultra-ventennale, anche in questo caso alla FUB è stato assegnato il ruolo di uno dei due Management Committee (MC) Member italiani, che sarà l'Ing. Valeria Petrini, mentre l'Ing. Paolo Grazioso è stato nominato MC Substitute. L'altro MC Member che rappresenterà l'Italia sarà il Prof. Roberto Verdone dell'Università di Bologna.

L’Azione è finalizzata ad ottenere progressi scientifici nel contesto delle comunicazioni radio al fine di introdurre nuovi metodi di progettazione ed analisi per le future reti radiomobili 5G e per le successive generazioni. Il concetto Inclusive Radio Communication Networks definisce le tecnologie per supportare la connettività radio che soddisfi qualsiasi requisito di velocità di comunicazione per i diversi dispositivi e scenari d’uso. L’efficienza spettrale e spaziale sono problematiche chiave come anche i vincoli legati ai consumi energetici, la latenza, la mobilità, l’eterogeneità, la copertura e l’affidabilità.

L’Azione IRACON mira a coordinare opportunamente gli sviluppi della ricerca su tutti gli aspetti relativi all’utilizzo efficiente delle risorse radio, dalla caratterizzazione del canale radio, ai livelli fisico, MAC e di rete. L’Azione IRACON è organizzata in tre gruppi di lavoro “disciplinari” che si occupano rispettivamente di tematiche legate al canale radio, al livello fisico e al livello MAC/NET, e quattro gruppi “sperimentali” che affrontano argomenti specifici relativi a test over the air, a l’Internet of Thing, alla localizzazione, al monitoraggio e all’accesso radio.

Il gruppo di lavoro a sostegno di questa Azione COST appartiene sia al mondo accademico che industriale ed è composto da professionisti provenienti da molti paesi europei. L’Azione è anche supportata da alcune istituzioni non-COST e associazioni di Ricerca e Sviluppo e organismi di standardizzazione da tutto il mondo.