Salta al contenuto principale
 
Progetto
PACOS
Potenzialità dell’accesso condiviso allo spettro
Concluso
Committenza
Ministero dello sviluppo economico
Partner
ISCOM
Joint Research Centre (EC)
Obiettivi

Studiare le potenzialità e le criticità dell’uso condiviso dello spettro radio, definendo metodologie di validità generale.

Fornire elementi conoscitivi a supporto del completamento del quadro regolamentare europeo per la banda a 2.3 GHz.

Impatto

Il Progetto ha supportato lo sviluppo del quadro regolamentare europeo per l’introduzione del wireless broadband nella banda 2.3-2.4 GHz.

Le analisi e le metodologie sperimentali sviluppate hanno validità generale e possono essere applicate allo studio dell’accesso condiviso in altre bande di frequenza.

Lo studio della coesistenza tra LTE e Wi-Fi, infine, è di rilievo per l’analisi di soluzioni tecnologiche, in fase di standardizzazione, per impiegare le frequenze di uso libero da parte dei sistemi mobili.

Descrizione

Il Progetto PACOS studia le potenzialità e le criticità dell’uso condiviso dello spettro radio da parte di diversi utilizzatori, per via sperimentale e attraverso le analisi delle condizioni tecniche di utilizzo per lo sharing.

Il Progetto accoglie l’invito della Commissione Europea agli Stati Membri a indagare le possibili problematiche interferenziali legate alla introduzione del Wireless Broadband nella banda 2.3-2.4 GHz.

A questo scopo, sono state ideate e realizzate procedure e metodologie di misura, per valutare in laboratorio e in ambiente reale gli effetti di interferenza generati da reti LTE nella banda 2.3-2.4 GHz su ricevitori WiFi nella banda adiacente e individuare, di conseguenza, soluzioni tecniche per la loro mitigazione.

Il Progetto è stato svolto in stretta collaborazione con il Joint Research Centre della Commissione Europea di Ispra (VA), impegnato in valutazioni analoghe.

Gli studi di coesistenza hanno richiesto una puntuale caratterizzazione dei meccanismi interferenziali. Ciò ha permesso di definire indicatori appropriati per la stima delle prestazioni (Key Performance Indicators, KPI) e le relative metriche.

Sono stati allestiti due diversi tipi di setup sperimentali: per le analisi di laboratorio è stato predisposto un banco di misura dedicato; per le analisi di segnali irradiati è stata installata una stazione radiobase LTE e realizzato un collegamento con terminali mobili, in un ambiente di lavoro reale in presenza di diversi sistemi Wi-Fi.

Gli allestimenti hanno permesso lo svolgimento di un insieme preliminare di test, grazie ai quali sono state consolidate le metodologie di misura e sono stati ottenuti i primi risultati.

Competenze