Salta al contenuto principale
 
Progetto
Shared Access
Sviluppo di un tool software per l’analisi tecnico-economica sull’accesso condiviso allo spettro radioelettrico
Concluso
Committenza
AGCOM
Obiettivi

Gli obiettivi del Progetto riguardano la definizione di uno sharing framework per l'accesso condiviso allo spettro e la valutazione tecnica, attraverso lo sviluppo di un tool, delle condizioni di coesistenza tra diversi servizi e dei possibili benefici socio-economici.

Impatto

L’impatto del Progetto è inerente alla disponibilità per AGCOM di uno strumento software per approfondire aspetti sia tecnici che economici relativi al tema dell’accesso condiviso allo spettro radioelettrico che, in un contesto di risorse scarse, rappresenta un’opportunità per un uso più efficiente delle frequenze. Il tool consente di analizzare in diverse bande di frequenza e in scenari applicativi realistici il grado di efficienza d’uso dello spettro in funzione delle modalità di definizione dello sharing framework e gli impatti economici delle relative implementazioni.

Descrizione

In un contesto di risorse scarse dello spettro radio occorre individuare nuovi approcci per l’uso efficiente delle frequenze al fine di soddisfare la crescente domanda di traffico wireless, anche in ottica 5G.

A tal riguardo, in ambito nazionale ed europeo sono state avviate numerose attività e iniziative di analisi, studio e sperimentazione mirate a favorire l’implementazione di nuovi approcci per l’uso condiviso dello spettro, tra cui principalmente il Licensed Shared Access (LSA).

Gli Stati membri sono stati incoraggiati a valutare la fattibilità e a favorire il dibattito sul tema dell’approccio regolamentare LSA. In tal senso, l’Autorità ha indetto con la delibera 121/16/CONS una consultazione pubblica concernente l’accesso condiviso allo spettro in modalità LSA per sistemi di comunicazioni elettroniche. Tale consultazione è stata indirizzata a valutare l’interesse del mercato per l’introduzione di tale meccanismo di accesso condiviso allo spettro.

In tale contesto, appare utile disporre di uno strumento software che permetta di approfondire aspetti sia tecnici che economici sul tema dell’accesso condiviso dello spettro in particolare in modalità LSA. Il tool software è stato sviluppato da FUB nell’ambito del progetto relativo alla delibera AGCOM n. 625/16/CONS e consente di valutare la possibilità di usi condivisi dello spettro radio in diverse bande di frequenza e tra diversi servizi (es. tra usi civili emilitari).

Il software è stato realizzato in modo da risultare idoneo a consentire diversi approfondimenti sia tecnici che economici. In particolare il tool permette di valutare le possibili modalità implementative dell’approccio LSA, inclusa la definizione dello sharing frame work attraverso l’individuazione di zone di esclusione, zone di protezione e zone di restrizione.

Competenze