Cloud e datacenter pubblici: tutti i segnali di una svolta autunnale

L'Italia è in ritardo. Il recente assetto normativo e i nuovi strumenti disponibili (aggiudicazione del bando SPC Cloud dopo quello per la connettività) lasciano tuttavia ben sperare per il futuro. L’adozione dei modelli Cloud da parte delle PP.AA., non punta solo ad incentivare la creazione di Data Center pubblici o alla riqualifica di quelli esistenti, ma anche a stimolare ed indirizzare il mercato verso le necessità di quelle Amministrazioni che non possono farsi carico degli adeguamenti, generando così un indotto nel settore privato dell’ICT.