Green ICT: telecomunicazioni, informatica e risparmio energetico

Il Seminario fa parte del ciclo di appuntamenti che la Fondazione Ugo Bordoni (FUB) promuove, dal 2008 con cadenza almeno mensile, per approfondire la conoscenza tecnico-scientifica e stimolare il dibattito su temi di grande attualità legati all’informatica e alle comunicazioni elettroniche. Allo stesso tempo, è inserito nel calendario degli eventi dei Radio Days, appuntamento annuale promosso dal Comune di Sasso Marconi, per celebrare l’illustre figura del proprio concittadino Guglielmo Marconi. Si svolgerà presso la storica residenza dello scienziato bolognese dove la radio ha visto la luce e dove la FUB ha una delle sue sedi.

Il summit europeo del marzo 2007 si è dato l’ambizioso obiettivo di ridurre il consumo di energia del 20% entro il 2020, nel quadro del conseguimento di politiche energetico-ambientali idonee a prevenire i rischi derivanti dal riscaldamento globale e dai conseguenti cambiamenti climatici. La recente crisi finanziaria ha poi amplificato il riconoscimento dell’importanza strategica di tali politiche, anche come possibile motore di rilancio dell’economia. L’intero settore energetico si trova a dover affrontare la transizione verso una maggiore efficienza, accompagnata da uno sviluppo sostenibile dal punto di vista ambientale.

E’ ampiamente noto che le tecnologie ICT (Information and Communication Technology) contribuiscono globalmente per il 3% ai consumi energetici, con una tendenza all’aumento di tale quota a causa dell’impetuoso sviluppo di Internet, della televisione digitale e della telefonia mobile, che richiedono infrastrutture (router, data center, centri di broadcasting, base station) sempre più potenti dal punto di vista delle funzioni e delle prestazioni e che inducono una sempre maggiore diffusione di apparati digitali, grandi o piccoli, a casa degli utenti. Pertanto le tecnologie ICT sono chiamate a fare la loro parte in relazione al risparmio energetico, sia mettendo in campo apparati sempre più ottimizzati dal punto di vista dei consumi, sia abilitando soluzioni intelligenti nel controllo di processi e reti di distribuzione e consumo dell’energia. In relazione a tutti questi obiettivi è molto usato il termine “Green ICT”.

L’innovazione delle tecnologie, dei processi e degli strumenti tradizionalmente impiegati nel settore energetico può svilupparsi in modo efficiente per effetto dell’introduzione sempre più diffusa delle tecnologie ICT. D’altro canto, l’innovazione nel settore ICT presenta ricadute significative su molti altri settori produttivi, ai quali lo scambio con differenti aree tecnologiche e discipline, può portare molti vantaggi in termini di efficienza e risparmio energetico; la domotica e l’implementazione di sistemi per l’ottimizzazione dei consumi industriali rappresentano solo i due esempi più evidenti.

Una panoramica sullo stato dell’arte nelle tematiche di Green ICT verrà fornita, nella sessione mattutina del Seminario, dal Prof. Maurizio Dècina, Ordinario al Politecnico di Milano e con uno straordinario curriculum di management presso aziende di telecomunicazioni e istituti di ricerca (tra i quali la Fondazione Bordoni, da lui presieduta nel biennio 2007-2008).

Il Seminario proseguirà con una tavola rotonda, cui interverranno relatori di provenienza istituzionale e industriale, nel corso della quale si darà spazio ai modelli, alle esperienze e alle azioni già utilizzati o in via di adozione per ridurre i consumi energetici. La discussione si focalizzerà specificamente sul risparmio energetico in relazione ai sistemi di televisione digitale e ai sistemi radiomobili di nuova generazione.

G. Falciasecca

Fondazione Guglielmo Marconi - Comitato Scientifico FUB

S. Trigila

Fondazione Ugo Bordoni

E. Manca

Fondazione Ugo Bordoni

S. Mazzetti

Sindaco del Comune di Sasso Marconi

M. Marchesini

Presidente UNINDUSTRIA Bologna

M. Dècina

Politecnico di Milano

G. Riva

Fondazione Ugo Bordoni

R. Forsi

ISCOM

S. Ventura

Comune di Sasso Marconi

R. Vancini

Acantho

G. Mazzini

Lepida

A. Giannattasio

Ericsson

L. Gitto

Vodafone

G. Pulciani

Rai Way