Neutralità della rete e aspetti socio-economici

Il concetto di ‘neutralità' riferito alle infrastrutture di rete ha prodotto posizioni contrapposte tra i diversi soggetti presenti sul mercato dei servizi resi attraverso Internet. C'è un dibattito in corso, spesso vivace, che rivela l'esigenza di un approfondimento "super partes", ma anche di una dialettica costruttiva tra le parti.

Il tema riguarda principalmente i modelli di business, ma può dare spunti di riflessione anche su altri temi, altrettanto attuali, come quelli della proprietà, della gestione e dell'accesso all'infrastruttura di rete.

In linea di principio, il termine "neutralità" dovrebbe evocare una garanzia per la non discriminazione dell'offerta di servizi e del diritto alla libertà di informazione. E ciò in linea con i principi fondamentali che venti anni fa hanno sotteso la nascita e lo sviluppo di Internet. Se la neutralità della rete venisse a mancare, ci si potrebbe trovare in una situazione in cui chi deve fornire l'accesso a Internet potrebbe farlo in modo da favorire alcuni contenuti del web rispetto ad altri e quindi si potrebbe creare un nuovo mercato tra fornitori di contenuti per il Web e Internet Service Provider.

E' d'altra parte comprensibile che chi gestisce la rete e anche chi, più in generale, è preposto a garantire un processo di miglioramento delle prestazioni della rete stessa, ponga l'accento su come certi servizi, più di altri, richiedano condizioni di priorità e di qualità; e quindi sostenga la necessità di modificare i modelli di business, diversificando la tariffazione del traffico IP. Da questo punto di vista, si ritiene quindi più utile poter individuare criteri di tariffazione coerenti con la disponibilità a pagare dei fornitori di informazione in funzione del "valore di mercato" della loro specifica offerta.

Per approfondire meglio queste tematiche, affrontate spesso con approcci assai differenti, la FUB, in collaborazione con NNSquad Italia (ente associativo di recente costituzione che si occupa specificamente di neutralità della rete), ha organizzato un apposito dibattito tra le parti in gioco. Interverrà come keynote speaker, per introdurre i fondamentali economici e sociali della questione, il Dr. Kenneth Carter, Senior Research Fellow al Columbia Institute for Tele-Information della Columbia University e consulente presso la consociata WIK-Consult del WIK (Wissenschaftliches Institut für Kommunikationsdienste).

E. Manca

Fondazione Ugo Bordoni

V. Zeno Zencovich

Fondazione Ugo Bordoni

K. Carter

Columbia University, New York

Dibattito

Domande mattina

F. Menaglia

Fondazione Ugo Bordoni

V. Trecordi

Comitato Scientifico FUB

M. Listanti

Università "La Sapienza"

P. Di Domenico

Vodafone

R. Mosca

Wind

S. Nocentini

Telecom

R. Scrivo

Fastweb

E. Prosperetti

ISIMM - Studio Prosperetti Associati

Dibattito

Domande pomeriggio

P. Gentiloni

Deputato

A. Palmieri

Deputato

Dibattito

Conclusioni