Progetti

Refarming

Questo Progetto mira alla verifica della qualità GSM nelle bande 900 e 1800 MHz e della qualità del sistema UMTS nella banda 2100 MHz e all’analisi sull’uso attuale e futuro delle tecnologie 2G, 3G e 4G, 5G.

Obiettivi

Il Progetto ha come obiettivi principali la verifica della qualità degli utenti solo GSM, in seguito al refarming delle bande a 900 e a 1800 MHz e degli utenti UMTS, in seguito al refarming della banda 2100 MHz. Inoltre, esso svolge un’analisi del mercato mobile retail, inclusa la clientela business nella sua totalità, per il monitoraggio della progressiva evoluzione delle reti mobili 2G e 3G verso tecnologie avanzate 4G e 5G.

Impatto

L’impatto del progetto è relativo alla tutela della qualità attuale degli utenti solo GSM, in seguito al refarming a 900 e 1800 MHz, e della qualità degli utenti UMTS, in seguito al refarming della banda 2100 MHz. Inoltre, le analisi sull’utilizzo delle tecnologie 2G, 3G, 4G e 5G consentono di fornire alle competenti amministrazioni (Mise, AGCOM) elementi utili a verificare la necessità di mantenere nel tempo porzioni di frequenze in tecnologia GSM e in tecnologia UMTS.

Descrizione

Il Progetto riguarda la valutazione dell’impatto sulla qualità del servizio voce GSM, in seguito al refarming a 900 MHz e a 1800 MHz, e dell’impatto sulla qualità del servizio voce UMTS, in seguito al refarming della banda 2100 MHz.
L’attività è svolta nell’ambito di un apposito Tavolo Tecnico, istituito dal Mise, a cui partecipano, oltre al Mise e a FUB, anche gli operatori radiomobili che utilizzano le bande GSM. Al Tavolo Tecnico sono inoltre invitati a partecipare l’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni e l’Autorità di Regolazione per Energia, Reti e Ambiente ed eventualmente altri soggetti individuati dal tavolo sulla base delle tematiche da esso affrontate.
Le verifiche della qualità voce GSM e UMTS prevedono la realizzazione da parte di FUB di una campagna di misura estensiva per la valutazione dei parametri di qualità voce (blocking e dropping) sulle reti 2G e 3G. Le campagne sono implementate attraverso cicli di misura continuativi nell’arco della giornata costituiti dall’alternanza di chiamate voce, in cui viene forzato il collegamento solo a reti con tecnologia 2G o tecnologia 2G/3G.
Un altro tema di interesse nell’ambito dell’evoluzione d’uso delle tecnologie cellulari è l’analisi del mercato GSM Retail. I dati relativi al GSM retail sia per le reti mobili che per le reti M2M sono forniti principalmente dagli operatori e integrati con dati reperiti da fonti ufficiali e disponibili sul web (ad esempio dati AGCOM).
FUB effettua le analisi in forma aggregata dei dati attraverso un modello che consente di effettuare stime attuali e future dell’andamento del mercato GSM retail e dell’uso delle tecnologie 2G, 3G, 4G e 5G, sia per apparati mobili che per quelli relativi al mercato M2M.

Appartiene a