Progetti

Qualità CPS

La Qualità della Comunicazione Pubblica sui Social Network

Qualità CPS intende misurare la qualità della presenza sui social media da parte delle istituzioni, aggiornando e estendendo la piattaforma di monitoraggio della Fondazione Ugo Bordoni mediante tecniche di Sentiment Analysis e Information Retrieval.

Obiettivi

Qualità CPS intende:

  • realizzare il monitoraggio di tutto il flusso di tipo istituzionale italiano su Twitter;
  • monitorare e quantificare il volume di interazione e la qualità della comunicazione istituzionale del Mise e delle altre amministrazioni;
  • individuare indicatori, indici di interattività con gli utenti e di sentiment utili a stabilire la qualità della comunicazione degli account social delle PA;
  • emettere dei rapporti periodici automatici sui risultati delle analisi dei dati effettuate.

Impatto

Qualità CPS prevede l’aggiornamento e l’estensione della Piattaforma di Monitoraggio con una componente di Data Analytics e di Visualizzazione Batch dei Dati di Twitter. Permette di automatizzare tutto il processo di generazione, elaborazione, analisi, visualizzazione del dato. Qualità CPS rende disponibile quasi in tempo reale l’analisi della qualità della comunicazione social e delle PA più in particolare.

Descrizione

Qualità CPS prevede:

  • di reingegnerizzare tutta la componente batch della piattaforma già disponibile al fine di adeguarla agli avanzamenti tecnologici avvenuti negli ultimi anni;
  • di analizzare le serie storiche dei dati raccolti con il monitoraggio per stabilire i loro trend e il volume effettivo dei flussi analizzati;
  • di comparare l’attuale stato della qualità della comunicazione sui social del Ministero con i dati analoghi risalenti al 2015. Questo permetterà di fornire un’indicazione utile sulle strategie di comunicazione tenute dal Mise su Twitter negli anni passati, e analizzare anche lo spostamento degli interessi social avvenuti in questi ultimi 5 anni;
  • di automatizzare gli output del progetto quali i rapporti periodici sui risultati delle analisi dei dati effettuate. I dati e i grafici presentati nei rapporti di analisi saranno così facilmente aggiornabili per mezzo di appositi automatismi che saranno sviluppati e integrati come nuove componenti della piattaforma. I dati cioè saranno elaborati e aggregati per poter essere trasferiti in una piattaforma di Data Analytics e in un formato utile a creare dei documenti in vari formati (html per pagine web, docx o pdf per rapporti) secondo uno stile di generazione dei rapporti di tipo Markdown. Questa modalità di redazione dei rapporti e di pagine html permette l’integrazione modulare e facile di codice, di dati e di testo commentato allo scopo di una immediata fruizione dei risultati per destinatari diversi quali i partecipanti al progetto, i committenti del progetto o del pubblico tutto più in generale, ed eventualmente di avere pagine web pronte per la pubblicazione su siti istituzionali;
  • di generare un database contenente sia i dati grezzi (raw data, ovvero i dati memorizzati nello stesso formato con il quale sono stati raccolti dalle sorgenti informative) che i dati aggregati durante le attività di analisi, grazie ai quali si semplificheranno le comparazioni con eventuali caratterizzazioni future della comunicazione social istituzionale del Mise.

Appartiene a

Competenze