Progetti

RPO

Registro Pubblico delle Opposizioni

Servizio per salvaguardare la privacy dei cittadini e regolamentare l'attività di telemarketing.

Obiettivi

Il progetto prevede la realizzazione e la gestione del Registro Pubblico delle Opposizioni, regolamentato dal D.P.R. 178/2010 e successive modificazioni.

L’obiettivo del servizio è raggiungere un equilibrio tra le esigenze dei cittadini intestatari di numerazioni pubbliche (contraenti telefonici) che non vogliono ricevere contatti pubblicitari tramite telefono e posta cartacea e le esigenze delle imprese che possono utilizzare gli strumenti del telemarketing con maggiore efficacia.

Impatto

La riforma della normativa sul telemarketing ha inteso offrire uno strumento concreto di tutela del cittadino, che può scegliere di non esporsi a campagne di telemarketing indesiderate pur avendo il numero pubblico. L’istituzione del Registro ha sancito il passaggio dall’opt in all’opt out – consentendo all’Italia di adeguarsi alla Direttiva UE 2002/58/CE – che ha agevolato il cittadino a esercitare i suoi diritti e imposto agli operatori dei nuovi obblighi di informativa e di trasparenza.

Descrizione

L’art. 20-bis della legge n. 166/2009 e il D.P.R. n. 178/2010 – successivamente modificato con il D.P.R. n. 149/2018 – hanno introdotto incisive modifiche al trattamento dei dati presenti negli elenchi telefonici pubblici da parte degli operatori di telemarketing. Secondo questo nuovo quadro normativo i dati presenti negli elenchi telefonici possono essere utilizzati per l’invio di materiale pubblicitario, vendita diretta, comunicazione commerciale o per il compimento di ricerche di mercato mediante l’impiego del telefono e della posta cartacea. I contraenti telefonici possono esprimere l’opposizione alla ricezione delle chiamate pubblicitarie o della posta cartacea iscrivendosi in un apposito elenco, denominato “Registro pubblico delle Opposizioni”, attivato nel 2011 per la sezione telefonica ed esteso alla posta cartacea nel 2019. Gli operatori di telemarketing, invece, sono obbligati a verificare con il Gestore del Registro i dati, estratti dagli elenchi telefonici pubblici aggiornati, che intendono contattare, prima di avviare una campagna pubblicitaria via telefono o posta cartacea.

Il Ministero dello sviluppo economico ha affidato alla FUB – tramite contratto di servizio – la realizzazione, la gestione e la manutenzione del servizio dedicato ai contraenti telefonici e agli operatori di telemarketing. I soggetti, la cui numerazione e/o indirizzo di posta associato sono presenti negli elenchi pubblici, possono iscrivere, aggiornare o revocare l’iscrizione dei propri dati al Registro attraverso quattro modalità: web, telefono (con risponditore automatico e la possibilità di parlare con il contact center), email e raccomandata. Gli operatori di telemarketing possono aggiornare le proprie liste di contatto attraverso gli strumenti digitali messi a disposizione dal Gestore del Registro.

Il sistema mira a tutelare la privacy dei cittadini i cui dati personali sono presenti negli elenchi telefonici pubblici, a garantire che l’attività di telemarketing avvenga nel rispetto delle regole e a sensibilizzare i cittadini sugli strumenti e sulle forme di tutela disponibili.

www.registrodelleopposizioni.it/

Appartiene a