Salta al contenuto principale

Analisi Dati

Immagine Analisi Dati

Nell’Area Analisi Dati rientrano i progetti relativi ad information retrieval, data mining, intelligenza artificiale e big data, ma anche ad analisi di scenario che si avvalgono dell’uso di dati, quali ad esempio quelle economiche e di mercato relative allo sviluppo dell’ICT.

 

All’elevata competenza su queste tecnologie avanzate, l’area unisce le capacità di ingegnerizzazione e di sviluppo prototipale necessarie per risolvere problemi complessi in domini specifici mediante l'uso di tali tecnologie. Nell’area sono inoltre presenti competenze di progettazione e costruzione di sistemi di monitoraggio statistico di fenomeni di natura socio-economica, con competenze sviluppate nell’analisi dello sviluppo esponenziale dei servizi ICT, con particolare riferimento agli effetti che l’avvento di tecnologie disruptive quali 5G, IA e Blockchain genereranno nel tempo.

 

L'insieme di queste competenze, grazie anche alla realizzazione di una piattaforma interna per il calcolo distribuito, viene impiegato per risolvere problemi sfidanti di pubblico interesse in sinergia con partner istituzionali o con altre aree FUB.

 

I campi di applicazione attuali comprendono il contrasto alla contraffazione online, la prevenzione della corruzione nell'ambito delle amministrazioni pubbliche, il monitoraggio del campo elettromagnetico, l'identificazione dei malware informatici, la protezione dei dati personali sul web e nelle banche dati, la valutazione dell’impatto del 5G sul territorio, la diffusione di apparati TV compatibili con i nuovi standard di trasmissione. Le attività progettuali hanno anche una ricaduta in termini di ricerca: l'area continua a fornire contributi squisitamente scientifici nel campo dell'analisi dati, soprattutto sulle applicazioni innovative dei metodi di apprendimento automatico, e a svolgere attività editoriali per conferenze e riviste.

 

All’interno dell’Area si stanno sviluppando le componenti che concorrono alla possibilità di risolvere problemi complessi di analisi dati in domini specifici. Dallo sviluppo delle tecnologie di apprendimento automatico come il deep learning e l’apprendimento semi-supervisionato, data analysis di banche dati spazio-temporali e analisi testuale al potenziamento della conoscenza e della capacità di utilizzo di strumenti e ambienti open source per l'analisi dei dati e per la valutazione delle prestazioni degli algoritmi, come pure delle librerie avanzate per natural language processing, classificazione automatica e clustering di dati massivi.

Progetti

Ministero dello sviluppo economico


Il Progetto prevede il supporto al Ministero dello sviluppo economico in attività utili alla diffusione del 5G, attraverso la realizzazione di sperimentazioni e laboratori specifici e all'efficiente gestione dello spettro (comma 1041 della legge 205/2017).

Ministero dello sviluppo economico


Il Progetto (Mise - Iscom) prevede due attività principali. La prima è quella di individuare e indicizzare il flusso su Twitter relativo alla tematica della Cybersecurity, la seconda quella di raccolta, indicizzazione e classificazione del malware.

Ministero dello sviluppo economico


Valutazione delle tecnologie abilitanti per i Big Data a integrazione della piattaforma esistente di Big Data, realizzata attraverso alcuni progetti bilaterali FUB e Iscom.

Almawave


Convenzione finalizzata alla costituzione di un Laboratorio di ricerca e sviluppo per Big Data, monitoraggio delle piattaforme sociali, analisi, classificazione e estrazione di informazione testuale, modelli predittivi di Data Analytics.

Forze dell’Ordine, Università, Esperti forensi


Metodologia di analisi e comparazione delle voci finalizzata alla verifica dell’identità di un parlatore in ambito forense, dove l’affidabilità e la precisione della misura costituiscono aspetti di fondamentale importanza.

Istat


Il Progetto, attivo dal 2014 all’interno di un protocollo di ricerca congiunto Istat - FUB, ha prodotto due rapporti di ricerca: Internet@Italia 2013 e 2014. Nel 2016 è stata effettuata l’analisi dei principali modelli di uso della Rete con particolare riferimento a due differenti contesti di uso: il lavoro e la scuola.

Istat


Sono stati analizzati in modo congiunto i dati di domanda basati su alcune recenti indagini Istat con i dati relativi all’offerta (filiera ICT). È emerso il carattere ambiguo della Rete e la necessità di policy di settore volte a salvaguardare i soggetti esclusi.

Convenzione con la Fondazione Il Vittoriale degli Italiani


Progetto e sviluppo di applicazioni multimediali interattive per dispositivi mobili per la valorizzazione e fruizione dei beni culturali nell'ambito della Convenzione con la Fondazione Il Vittoriale degli Italiani.

Poste Italiane


Il Progetto, naturale prosecuzione del progetto avviato nel 2018 con Poste italiane, mira ad estendere l'analisi della e-substitution all'intero mercato postale.

AgID


Il piano triennale è il documento di programmazione strategica ed economica di tutta la PA italiana, che definirà un indirizzo unitario e una visione sistemica per lo sviluppo dei sistemi informativi. 

Ministero dello sviluppo economico


La Fondazione Ugo Bordoni, su incarico della Dglc-Uibm, studia e realizza innovativi strumenti di identificazione di siti contraffattori sul web attraverso l’utilizzo di metodologie di apprendimento automatico.

Soprintendenza speciale per il Colosseo e l'area archeologica centrale di Roma


Progetto e sviluppo di applicazioni multimediali interattive per dispositivi mobili e per il Web per la valorizzazione e fruizione dei beni culturali nell'ambito di Convenzioni e Contratti di Ricerca con la Soprintendenza speciale per i beni archeologici di Roma.

Ministero dello sviluppo economico


Rilascio di un servizio di monitoraggio per effettuare valutazioni sulla percezione  istantanea e di tendenza della qualità dei servizi forniti o di argomenti connessi alle attività delle Pubbliche Amministrazioni attraverso dati raccolti su Twitter.

Ministero dello sviluppo economico


Sistema di monitoraggio delle piattaforme online e merchant per individuare violazioni dei diritti di proprietà industriale e gestire la fase di notice&takedown, come da protocollo di intesa Carta Italia.

Ministero dello sviluppo economico


Riorganizzazione del database (DB) IPERICO gestito dalla Dglc-Uibm, che contiene i dati dei sequestri di beni e articoli vari effettuati dalle FFOO preposte: Polizia di Stato, Carabinieri, Guardia di Finanza, Dogane, Polizia Locale.

Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Roma


Progetto e sviluppo di un sistema informatizzato hardware, software e relative procedure atte alla valorizzazione e tutela nella fase post-esposizione, di reperti museali  ai fini della gestione remota delle giacenze e movimentazione del magazzino dei reperti.