CEM

La Fondazione Ugo Bordoni opera da tempo in relazione al tema dell'esposizione ai campi elettromagnetici.

L'esperienza più significativa condotta in questo ambito è rappresentata dal Piano di Monitoraggio in continuo dei campi elettromagnetici a radiofrequenza, che la FUB ha coordinato dal 2002 al 2007 su incarico dell'allora Ministero delle Comunicazioni. La fase operativa del progetto è stata realizzata unitamente alle Agenzie Regionali e Provinciali per la Protezione dell'Ambiente (ARPA/APPA).

Nell'ambito del progetto sono state distribuite su tutto il territorio nazionale circa 1200 centraline, che hanno raccolto oltre 50 milioni di misure in più di 8000 siti monitorati. Il progetto nazionale è attualmente concluso e le attività di monitoraggio e controllo vengono oggi portate avanti dalle Agenzie che ne sono istituzionalmente incaricate.

L'estesa attività di informazione e divulgazione in materia di elettromagnetismo rivolta ai cittadini e avviata a sostegno della rete di monitoraggio, prosegue invece tutt'oggi. In particolare, per quanto riguarda il trasferimento dell'informazione scientifica verso il pubblico, la Fondazione si avvale della collaborazione del consorzio Elettra 2000 di cui è partner assieme alla Fondazione Guglielmo Marconi e all'Università degli Studi di Bologna.

Il Comitato Scientifico e il Comitato dei Fondatori, che individuano congiuntamente gli indirizzi strategici per la Fondazione, hanno ribadito la rilevanza delle tematiche collegate ai campi elettromagnetici e dei possibili effetti dovuti all'esposizione. Le tecnologie basate sull'impiego dei campi elettromagnetici rappresentano, infatti, uno dei motori principali per l'evoluzione e lo sviluppo industriale del Paese e richiedono, per questo, una continua attenzione al tema dell'impatto ambientale, sanitario e sociale in un'ottica di sviluppo sostenibile.

A questo proposito, in  collaborazione con il consorzio Elettra2000, sono state svolte attività di ricerca focalizzate sull’esposizione professionale e del pubblico in ambienti di particolare interesse quali aree adibite alla esecuzione di risonanza magnetica nucleare e ambienti dotati di connettività WiFi.